Carmelo Cossa

Carmelo Cossa

FOTO Cossa Carmelo RIDOTTACarmelo Cossa nasce a Laurino (SA) il 30 luglio 1954. Finita la scuola dell’obbligo emigra a Torino, dove trova lavoro come elettricista. Riprende gli studi dopo qualche mese ottenendo prima il diploma e poi, nel 1974, la maturità. Ha lavorato in alcune aziende del settore elettrico prima da operaio tecnico e poi da responsabile. Dopo alcuni anni di esperienza diventa artigiano e la sua piccola impresa creata dal nulla nel 1980 oggi è un’azienda all’avanguardia nel campo dell’automazione industriale.
Felicemente coniugato con Rosa, Carmelo è un imprenditore di successo e grazie ai suoi collaboratori, che lo aiutano nel suo lavoro, può dedicare maggior tempo alla sua passione di sempre: leggere e scrivere. Ha pubblicato la silloge di versi L’essere è poesia (2009) e due romanzi noir: La voce del silenzio (2010) e Toccare il cielo (2012).

www.carmelocossa.it

One Comment

  1. Antonia Anna Pinna
    Antonia Anna Pinna 29 settembre 2014 at 13:36 .

    “Non avere Paura” romanzo di Carmelo Cossa

    Non temere; osa. Questo è il più bell’ invito e lascito che un padre può dare al proprio figlio, a colui che ti sta davanti, e forma con gli avi una catena umana, che ti protegge ma non deve limitarti. La nostra generazione, di quasi sessantenni, che erano giovani solo venti minuti fa, hanno capito da soli come muoversi per uscire dalle ristrettezze della provincia e abbiamo spiccato il volo giovanissimi facendo qualunque lavoro ci venisse offerto, sempre con grande volontà e abnegazione condita con una forte dose di umiltà. Forse non avevamo i mezzi anche culturali per imporci ma a noi bastava sognare, avere una ragazza da baciare e mille lire in tasca. Tommaso, il protagonista che presenta molti tratti autobiografici, ha disegnato un percorso umano fortissimo dando fondo a tutte le sue più profonde emozioni passando anche attraverso la sua carne. Dopo una vita spesa sempre per il bene altrui e della famiglia si è visto costretto a rivedere il suo percorso umano e a chiudere in un recinto fiorito le sue aspettative, nei confronti di chi si era impegnato fino allo spasimo. La sua passione però lo rimette in moto con altre forme di espressione, quando si nasce con il fuoco dentro basta un alito di vento per ravvivare la brace. La vita vera sa riconoscere i suoi passeggeri e li porta in luoghi nascosti, destinati a pochi, a coloro appunto che non hanno paura. Saper vivere sempre a cavallo tra sogno e realtà, tra questo mondo e l’altro senza farsi disarcionare dando ogni molecola del proprio essere, è l’ unica gratificazione che possiamo concederci. La rinascita di un uomo che deve ricrearsi con le sue mani, senza abbellire ne mentire è una possibilità data a chi conosce l’indirizzo del paradiso; subito dopo l’inferno a destra! Facile a dirsi ma terribile da raggiungere, fatelo e conoscerete chi vi ha creato. Bello, intenso, emozionante e così vero che chiunque ci si potrebbe identificare, non perdetelo, un romanzo italiano scritto da un artista completo; poeta e scrittore di grande sensibilità Carmelo Cossa.
    Mi permetto di aggiungere una mia lirica in onore di questo autore

    Paura

    Non temere la notte
    essa ti è amica, ti protegge
    e nasconde da sguardi indiscreti.

    Non temere la luce, è la vita stessa
    ti rinfranca e ti entra nel cuore.

    Non temere il mare da lì sei nato
    e ti insegna ad essere profondo.

    Non temere la terra essa ti è madre
    ti nutre e ti copre.

    Temi solo te stesso e i tuoi simili
    non lasciare il fianco scoperto,
    affonderanno le mani
    alla prima incertezza.

Add a comment

*
*
*