L’amore è un cerchio

Copertina "L'amore è un cerchio"

L’amore è un cerchio

3 su 5 in base a 2 valutazioni del cliente
(2 recensioni dei clienti)

 13

Le vicende di una famiglia alto borghese ripercorrono la storia d’Italia: il borgo gentilizio che era ai primi del Novecento Castellammare Adriatico e in cui tre cugine – Matilde, Nina e Maria – conducono una vita spensierata, fatta di frequentazioni a teatro, concerti, e sogni di un futuro roseo. L’allontanamento per molti anni le vedrà cambiare, insieme ai vari mutamenti sociali dell’epoca. Le tre donne si rincontreranno solo dopo molti anni ritrovandosi ormai adulte e disincantate dalla vita che ha spazzato via tutti i loro sogni facendone tre anime sofferenti, anche se ognuna a modo proprio.

disponibile anche su:
ibslibreriauniversitaria_logo

 

Svuota

Descrizione prodotto

Le vicende di una famiglia alto borghese ripercorrono la storia d’Italia: il borgo gentilizio che era ai primi del Novecento Castellammare Adriatico e in cui tre cugine – Matilde, Nina e Maria – conducono una vita spensierata, fatta di frequentazioni a teatro, concerti, e sogni di un futuro roseo. L’allontanamento per molti anni le vedrà cambiare, insieme ai vari mutamenti sociali dell’epoca: la nascita di Pescara nel ’27 che ingloberà Castellammare Adriatico, la loro adorata città, la metropoli culturale che era la Napoli degli anni Venti e Trenta e che Matilde sceglierà come città d’elezione, dove vivrà anche la sua tormentata storia d’amore con Emanuele. Ma anche l’avvento del Fascismo che porterà alla Seconda Guerra Mondiale. Le tre donne si rincontreranno solo dopo molti anni ritrovandosi ormai adulte e disincantate dalla vita che ha spazzato via tutti i loro sogni facendone tre anime sofferenti, anche se ognuna a modo proprio. Un po’ di serenità in famiglia si riaffaccerà con l’entrata in scena di due uomini: Alfredo Gentili, un agiato scapolone di paese, e Giuseppe, amico di vecchia data di Matilde. Due personaggi che, in un modo o nell’altro, scombussoleranno la vita delle protagoniste. L’atmosfera tutto sommato leggera delle prime pagine virerà bruscamente in tragedia con lo scoppio della seconda Guerra Mondiale. Perché, in sostanza, la grande Storia «è fatta di gente comune e di storie semplici. Storie a cui nessuno dà importanza, ma che significano tutto per la vita di una piccola comunità».

Autrice

Coralba Capuani vive a Nereto, in provincia di Teramo. Laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università Gabriele D’Annunzio di Pescara, riprende a scrivere dopo una lunga pausa proprio in occasione della stesura della sua tesi di laurea in Letteratura Americana. Nel 2011, dopo la frequentazione di un corso di giornalismo e comunicazione web, approfondisce la passione per la scrittura iniziando a dedicarvisi seriamente. Pubblica il suo primo romanzo sulla piattaforma di Amazon, mentre nel 2015 esce Il cuore aspro del Sud per la Butterfly edizioni. Nello stesso anno il suo racconto Il riscatto della zanzara si classifica tra i finalisti del concorso «130 righe» indetto da Il Resto del Carlino. Più volte semifinalista al concorso IoScrittore del gruppo Mauri Spagnol, finalista al Concorso Letterario Nazionale «Cinquantesimo Marcelli» e vincitrice di vari concorsi letterari per racconti. Insieme alle colleghe scrittrici Monica Bauletti e Laura Bellini cura il blog Letterando dedicato alla scrittura e in particolare agli esordienti. Ama i gatti, i tè speziati, il pilates e, da poco, anche lo yoga. Si definisce scrittora e nella sua pagina ufficiale spiega il perché (forse).

 

 

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.300 kg
Dimensioni 15 x 21 cm
Scegli formato:

Brossura

Pagine

388

ISBN

9788898440955

2 recensioni per L’amore è un cerchio

  1. 3 di 5

    :

    Amo questa bravissima scrittrice e aspettavo da tempo di poter avere fra le mani un suo romanzo per poterne sfogliare le pagine. Coralba Capuani arriva dritta al cuore con i suoi libri, ti prende per mano e ti porta a fare un viaggio fra emozioni che non si possono dimenticare. Consiglio a tutti di conoscere Matilde!

  2. 3 di 5

    :

    Ho letto questo libro temendo che finisse, l’ho dosato. Mi è piaciuto leggere di alcuni personaggi i cui nomi li trovavo nelle vie di Teramo, della battaglia del bosco Martese, della Brigata Maiella, l’unica associazione partigiana che ha seguito gli inglesi fino a Gemona, e poi l’amore!
    Questo romanzo mi ha preso e commosso … e non è facile.
    Ago a tutti buona lettura. Vi arricchirà senz’altro.

Aggiungi una recensione