Il capitano Mac e il mostro d’acciaio

copertina de "Il capitano Mac"

Il capitano Mac e il mostro d’acciaio

 8

“Il Capitano Mac” è una straordinaria figura di ufficiale inglese che, riuscito nel settembre del 1943 a sottrarsi alla cattura e alla deportazione in Germania, scelse di unirsi ai partigiani piacentini guidandoli con successo in importanti azione di guerriglia contro le forze militari mussoliniane ed hitleriane.
Di Archibald Donald MACKENZIE, emerge l’eccezionalità della sua figura e del suo comportamento.

disponibile anche su:
ibslibreriauniversitaria_logo

Svuota

Descrizione prodotto

“Il Capitano Mac” parla di un singolo ma centrale episodio della lotta partigiana nella piacentina Val Nure e rappresenta nel vivo dell’azione i tratti personali di una straordinaria figura di ufficiale inglese che, riuscito nel settembre del 1943 a sottrarsi alla cattura e alla deportazione in Germania da parte delle truppe tedesche calate in Italia dopo l’intervenuto armistizio fra il governo italiano e gli alleati anglo-americani, non seguì la via intrapresa dei suoi compagni di internamento, quello del rimpatrio e del ricongiungimento al proprio esercito attraverso la Svizzera, ma scelse di unirsi ai partigiani piacentini e di mettere a loro disposizione le sue capacità ed esperienze di strategia e comando militare, guidandoli con successo in importanti azione di guerriglia contro le forze militari mussoliniane ed hitleriane.
Del personaggio, nome reale Archibald Donald MACKENZIE, emerge l’eccezionalità della sua figura e del suo comportamento.

Autore

Ermanno Mariani, cronista di nera e giudiziaria, scrive per “Libertà” quotidiano di Piacenza, corrispondente Ansa, collabora anche con le emittenti radiofoniche radio Inn e Radio Sound oltre che con l’emittente televisiva Telelibertà.
Laureato in lettere all’università di Parma, in passato ha collaborato con il Giorno, l’Unità, e con le edizioni di Parma e Piacenza Mattina, La Provincia di Cremona, Telecolor, Corriere Padano di Piacenza e Corriere Padano di Lodi, Cronache Padane, Gazzetta di Piacenza. Occasionalmente ha anche collaborato per Repubblica, Gazzetta di Parma, Corriere dell’Oltrepo, Indipendente, La Padania, Resto del Carlino, La Nazione, Il Giornale di Brescia, Radio Popolare e per il mensile Noir.
Ha pubblicato i racconti: “Lungo la via Emilia”, (1993), “Il Buso conte di Vigoleno e di Carpaneto (1996) “La battaglia del ponte di Lodi” (1996) “Cronisti di Provincia (1997) “Il grande rastrellamento” (1999) le ricerche storiche “Il Ballonaio” (1991), “Prigionieri senza nome” (2002) “L’ombra del ras” (2003), “L’eccidio di Strà la banda Maroder Pasini” (2004), “Piacenza Liberata” (2006), Oscuri Delitti (2012-2013).

Informazioni aggiuntive

Peso 0.100 kg
Dimensioni 12 x 20.5 cm
Scegli formato:

Brossura

ISBN

978-88-98440-12-2

Pagine

52

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il capitano Mac e il mostro d’acciaio”