Disobbedisco – Ferro Legno e Gravità

Cavazza Maiani - Disobbedisco - copertina500px

Disobbedisco – Ferro Legno e Gravità

 12

Nelle pagine di un manoscritto ritrovato nello spazio si sviluppa una vicenda nella quale un diciannovesimo secolo alternativo vede lo scontro frontale tra l'anarco socialismo di un Garibaldi trionfante in Italia e il vecchio mondo della conservazione incarnato dalla Inghilterra Vittoriana e dalla Germania di Bismark. Nel testo si intrecciano le vicende di Giulio Verne in una Francia sconvolta dalla Comune di Parigi, le prodigiose invenzioni belliche di Herr Krupp, le visioni mistiche dell'ufficiale inglese Gordon Pascià e la ricerca medianica di un'oscuro prete.
Ma quale è il nesso che accomuna tutto ciò? Garibaldi e la Comune di Parigi, ex criminali di guerra serbi e militanti dei centri sociali, Bismark e i padri del Sionismo, spregiudicati hacker e grandi personalità del passato si fondono in un affresco apocalittico giocato tra due epoche accomunate da un incombente senso di fine.

disponibile anche su:
ibslibreriauniversitaria_logo

Scarica l'anteprima del libro:

Svuota

Descrizione prodotto

Uno strano oggetto viene trovato nello spazio. Dentro, un uomo ancora in vita benché privo di coscienza e un corposo manoscritto. E’ subito mistero. Il naufrago non si sa chi sia, ma la sua presenza crea una frattura nei vertici scientifici mondiali e poi nella opinione pubblica. Da un lato Reiter, il rigido direttore tedesco dell’International Space Station e dall’altro Isaacs, medico afroamericano, che vuole rivelare al mondo ogni cosa. Rimane solo un metodo per fare luce su questo mistero: analizzare il manoscritto. Ma la lettura confonde. Nelle pagine si sviluppa una vicenda nella quale un diciannovesimo secolo alternativo vede lo scontro frontale tra l’anarco socialismo di un Garibaldi trionfante in Italia e il vecchio mondo della conservazione incarnato dalla Inghilterra Vittoriana e dalla Germania di Bismark. Nel testo si intrecciano le vicende di Giulio Verne in una Francia sconvolta dalla Comune di Parigi, le prodigiose invenzioni belliche di Herr Krupp, le visioni mistiche dell’ufficiale inglese Gordon Pascià e la ricerca medianica di un’oscuro prete. Inspiegabilmente l’analisi di questo manoscritto è affidata a Kristoz, antieroe per eccellenza. Deve trovare la chiave di lettura di un testo che sembra dare indicazioni al presente su di una apocalisse incombente. Kristoz inizia allora a vedere attorno a sè un mondo nuovo: pericoli di guerra, movimenti di dissidenza globale, trame internazionali e antiche superstizioni. Ma quale è il nesso che accomuna tutto ciò? Garibaldi e la Comune di Parigi, ex criminali di guerra serbi e militanti dei centri sociali, Bismark e i padri del Sionismo, spregiudicati hacker e grandi personalità del passato si fondono in un affresco apocalittico giocato tra due epoche accomunate da un incombente senso di fine.

Sito Web della trilogia: http://trilogiaflg.wordpress.com/

Autori

Alessandro Cavazza è autore e documentarista. Come scrittore ha esordito con il romanzo ucronico Autokrator e con il romanzo Il tardo impero di A.
Marco Maiani è musicista e fondatore del progetto culturale/musicale Disciplinatha attivo dal 1988.
Gli autori hanno incominciato a collaborare lavorando al documentario Questa non è una esercitazione che racconta la parabola culturale del controverso progetto Disciplinatha.
Dall’incontro dei due nasce Ferro Legno e Gravità, un ciclo letterario in tre atti che fonde fantascienza, storia alternativa e antiutopia. Una poetica provocatoria di matrice punk apocalittica che trasfigura il declino occidentale, le sue ideologie e le contraddizioni della contemporaneità.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.300 kg
Dimensioni 15 x 21 cm
Scegli formato:

Brossura

ISBN

978-88-98440-21-4

Pagine

326

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Disobbedisco – Ferro Legno e Gravità”