La grande avventura del West

La grande avventura del West

La grande avventura del West

 13

La grande avventura del West (che Rizzi ha dedicato allo scomparso Sergio Bonelli) è dunque una rilettura dell’intera storia della Frontiera (riepilogata nei primi 4 capitoli nei suoi elementi essenziali, ma spesso richiamata nei commenti successivi) attraverso le espressioni artistiche che l’hanno resa universalmente nota, affascinando per oltre un secolo intere generazioni e persone di ogni età.

disponibile anche su:
ibslibreriauniversitaria_logo

Svuota

Descrizione prodotto

La maggior parte degli appassionati della cultura western conosce l’argomento soprattutto per merito del cinema e del fumetto, diffusi da decenni in ogni angolo della Terra. Domenico Rizzi si propone con questo libro di realizzare un progetto ambizioso: far conoscere, in una lunga disamina corredata di costanti riferimenti storici, che ha come punto di partenza l’opera di James Fenimore Cooper (L’ultimo dei Mohicani), la letteratura del genere, illustrando le principali pubblicazioni di celebri autori quali Zane Grey, Owen Wister, Mayne Reid, Karl May, Gustave Aimard e perfino dell’italiano Emilio Salgari, che, dopo avere assistito ad uno spettacolo di Buffalo Bill a Verona, dedicò al western un’avventurosa trilogia. Procedendo nel suo studio, l’autore analizza con molti approfondimenti l’attività letteraria di scrittori del Novecento, da James Warner Bellah a Clay Fisher, Max Brand, Theodore V. Olsen e Elmore Leonard, non trascurando il contribuito femminile di Edna Ferber, Mari Sandoz, Mary O’Hara e Laura Ingalls (La casa nella prateria). Il percorso letterario si incrocia naturalmente con la nascita e la crescita del cinema, alimentata in ogni epoca da grandi registi. Dai precursori David W. Griffith, Thomas H. Ince e Cecil B. De Mille, si snoda attraverso i più popolari Raoul Walsh, John Ford e Howard Hawks, fino agli artefici della rinascita del genere: il padre del western all’italiana Sergio Leone, i revisionisti Arthur Penn, Elliott Silverstein e Ralph Nelson, gli innovatori Lawrence Kasdan, Clint Eastwood e Kevin Costner. La grande avventura del West (che Rizzi ha dedicato allo scomparso Sergio Bonelli) è dunque una rilettura dell’intera storia della Frontiera (riepilogata nei primi 4 capitoli nei suoi elementi essenziali, ma spesso richiamata nei commenti successivi) attraverso le espressioni artistiche che l’hanno resa universalmente nota, affascinando per oltre un secolo intere generazioni e persone di ogni età.

Autore

Domenico Rizzi è scrittore e saggista, autentico esperto di storia del West americano, su cui ha pubblicato numerosi libri. Da qualche tempo alla stesura di saggi storici sul West,  ha deciso di alternare l’uscita di alcuni romanzi, prevalentemente western. Collabora attivamente con articoli, saggi e recensioni anche con il portale www.farwest.it, una sezione specializzata sulla storia, la cultura e il cinema western.

L’autore, che vive e lavora sul Lago di Como dedicandosi ancora alla sua materia preferita, ha tenuto più di 200 conferenze, incontri e presentazioni in diverse località italiane e nel Canton Ticino e rilasciato interviste anche sui maggiori quotidiani nazionali. Nel 2013 ha tenuto, su invito della RSI Svizzera di Lugano, una serie di 22 conferenze radiofoniche sul tema del West, sotto il significativo titolo: Sentieri selvaggi.

 

 

 

Informazioni aggiuntive

Peso 0.300 kg
Dimensioni 15 x 21 cm
Scegli formato:

Brossura

Pagine

302

ISBN

9788885503021

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La grande avventura del West”