Il sogno nudo – la storia mancante

Cohen IL SOGNO NUDO

Il sogno nudo – la storia mancante

 5 12

L’essenza dell’on the road di Kerouac rivive in questa storia di estasi e dissipazione, una traversata di continenti e generazioni, fra hippie e freak, sesso sfrenato e droghe, incontri straordinari e scontri violenti, in una strenua ricerca dell’assoluto, un assoluto frammentato in istanti indimenticabili. Dalla Cecoslovacchia invasa dai sovietici, il protagonista arriva fino, al suo terzo viaggio, a Pune, nell’ashram di Osho, passando per il Passo Khyber, la No Man’s Land fra Afghanistan e Pakistan, il Tibet, l’Alaska, Ceylon, gli abissi della tossicodipendenza e della violenza ad Amsterdam, e la vita da yuppie a Milano. Fino alla scoperta della sieropositività… e ad una guarigione inattesa.

disponibile anche su:
ibslibreriauniversitaria_logomicroed

Scarica l'anteprima del libro:

Svuota

Descrizione prodotto

L’essenza dell’on the road di Kerouac inizia qui a rivivere in questo romanzo di sogno, estasi e dissipazione, per andare anche oltre… verso una traversata di continenti e generazioni, fra hippie e freak, sesso sfrenato e droghe, incontri straordinari e scontri violenti, in una strenua ricerca dell’assoluto, un assoluto frammentato in istanti indimenticabili. Dalla Cecoslovacchia invasa dai sovietici, il protagonista arriva fino a Pune, passando per il Passo Khyber, la No Man’s Land fra Afghanistan e Pakistan, il Tibet, l’Alaska, Ceylon, gli abissi della tossicodipendenza e della violenza ad Amsterdam e la vita da yuppie a Milano.
Le trame del suo destino non lasciano tregua, fra ripetuti faccia a faccia con la morte e incontri con eventi storici che hanno segnato il Novecento e con uomini straordinari come Osho, che lo ribattezza Videhanand, “Testimone della propria beatitudine”. Il protagonista si rende conto che la Beat Generation è agli sgoccioli, che sta sorgendo una nuova generazione, quella dei ricercatori del vero.
Questa è la storia di chi non ha lasciato nulla di intentato nel misterioso viaggio della vita, di chi ama sorridere perché si considera un sopravvissuto. Uno che, tra la dura esperienza di vita e la forza datagli dalla spiritualità, è arrivato a godere del suo estremo presente.

Autore

Samuel A. Cohen (pseudonimo di David Marinangeli, 1958) vive fra Bratislava e l’Italia. In questo romanzo ha raccontato una parte della sua vita. Ha lavorato fra l’altro come ghostwriter e fotografo. Oggi lavora come psicoterapeuta e Gestalt counselor.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.300 kg
Dimensioni 15 x 21 cm
Scegli formato:

Brossura, eBook

ISBN

9788898440146 – 9788898440771

Pagine

318

2 recensioni per Il sogno nudo – la storia mancante

  1. :

    AUTRICE: Coleen Knox

    Caro Davide,
    ho pensato un po’ a quale potesse essere l’essenza del tuo racconto, ho visto che la ricerca di noi è difficile e le strade sono così diverse per ognuno. La mia gratitudine perchè tu ci abbia offerto così dolcemente il tuo “calvario” mi ha fatto interpretare il libro come un vangelo dei nostri tempi, senza blasfemia, ti ho visto liberarti da ogni condizionamento, felice di rivelarti così come sei, questo ti fa onore e ti eleva lontano dai giudici sempre pronti a puntare il dito in avanti anzichè invertire il senso. Anche la conclusione mi richiama al vangelo, sei risorto, creandotii un corpo nuovo, rinascendo a nuova vita. Forse è questo il senso che ci accomuna: l’esistenza serve a scendere dalla nostra croce, è la strada più difficile. Nell’inconsapevolezza si resta appesi per tutta la vita.
    Il libro emana una vibrazione forte e nello stesso tempo è dolce la sensazione di leggere tra le righe una profondità di cuore e di delicatezza.
    Grazie Davide, La mia benedizione di una buona vita.

    Ha portato con se la sua prigione, crocefiggendosi in ogni luogo dove i suoi piedi hanno calpestato polvere, fango, tepore, calore, umidità.
    Ad ogni passo quel legno, quelle sbarre si sono contratti e il loro peso si è alleggerito fino a diventare l’unico compagno di viaggio, l’unica sensazione benefica di una presenza, vera, spesso mancata o dirottata su altre strade.
    Ogni partenza è l’inizio di una tormentata attesa per una destinazione che sembra non giungere mai.
    Il nostro breve passaggio è un viaggio senza confini geografici se semplicemente si abbandona la mente: la nostra essenza è altro da noi.
    La ricerca di se crea affanno, dolore, contrasto, percorriamo ognuno la nostra strada, quella giusta per noi, ogni attimo che viviamo è quello guidato dalla nostra luce; la scintilla divina finalmente si apre una varco ci mostra tutta la sua magnificenza: é da sempre con noi ma non sempre ne siamo consapevoli.
    Il calore di quella fiammella invade il plesso, si assapora il gusto dell’esistenza, senza veli, è autentico.
    L’abbondanza e la ricchezza sono doni che scopriamo quando la vita ci indica ciò che ci serve, ciò di cui abbiamo veramente bisogno.
    E se questa è la vera gioia, è meraviglioso guardare come e da dove arriva.
    Senza la nostra croce non saremmo ciò che siamo ora.
    La consapevolezza aiuta a ricreare un corpo nuovo per risorgere ad una nuova esistenza.

  2. :

    AUTRICE: Meena Marisa Annovazzi

    Un’autobiografia che ti porta negli abissi più oscuri, ma tocca anche vette di pura poesia. Un “shantaram” dell’anima, di un giovane che cerca se stesso tuffandosi in situazioni che lo portano sempre più in basso fino all’alba di un nuovo giorno, di un nuovo essere: l’incontro con il Maestro Osho. E’ un libro con pagine di dolore eppure non puoi giudicare, non puoi condannare perché senti tutta la disperazione di chi vuole trovare il suo cammino. Ne consiglio vivamente la lettura…. la nascita del loto, dal fango della disperazione. Grazie all’autore per il suo mettersi a nudo con la sua onestà intellettuale, la capacità di toccare il brutto ed il bello con una insolita intensità.

Aggiungi una recensione