Blog

Intervista con l’autore | Cesare Bianco

Laureato in lettere a indirizzo storico, insegnante in pensione, Cesare Bianco è l’autore protagonista dell’intervista di oggi dedicata a un romanzo pubblicato nell’ottobre del 2019 per la collana Parallelo45, la cui trama saprà catturare l’animo dei lettori sin dalle prime pagine. Chiacchieriamo insieme all’autore di L’IPOTESI DI RIEMANN E IL SESSANTOTTO. Un titolo che, senza […]

Leggere al femminile | Lottare con la forza dei fiori: la Mimosa

Per commemorare la Giornata mondiale della donna, che si è celebrata nella giornata di ieri, martedì 8 MARZO, abbiamo pensato di raccontarvi la storia del fiore che, ormai da tempo immemore, ne è il simbolo: la Mimosa. Fiori piccolissimi e morbidi, profumati e dall’acceso colore giallo, sono il primo segno dell’arrivo della primavera, in modo […]

Storie da un altro mondo | Davide Forte

«Una barca esce dal porticciolo […], i motori accelerano una volta fuori. Si formano dei solchi al passaggio, ma è solo un attimo e il mare cancella la scia della barca e s’impadronisce nuovamente di se stesso. I miei pensieri tornano a prendermi a braccetto. Il mondo si ferma, mi siedo sulla sabbia e sto […]

Intervista con l’autore | Fabio Filippi

Vi siete mai chiesti quale mistero si nasconda dietro la fama del grande astronomo imperiale Keplero? Nel suo ultimo romanzo, intitolato L’UOMO DAL NASO D’ARGENTO, l’autore Fabio Filippi, pagina dopo pagina, svela ai lettori un’intricata trama con cui il giovane Jorgen, accompagnato dal fedele Sebastianus, deve confrontarsi. Data l’immagine di copertina, è difficile non svelare […]

Pillole di storia delle copertine

«Per centinaia di anni i libri non le avevano [le copertine], poi sono arrivate l’era industriale e la necessità di vendere, rendendo un testo appetibile e riconoscibile ai clienti.» Prendere in mano un libro perché attirati dalla sua copertina, oggi è un gesto che non desta alcun sospetto ma non è sempre stato così. Infatti, […]

Crux Simplex | Kenan Zohar

«La mattina in cui scalò il monte senza più alcuna intenzione di scrutare l’orizzonte, […], il cielo era coperto di nuvole cenerognole che offuscavano la vista. […] Lei volse lo sguardo e si bloccò: nel mare non si vedeva nulla ma nel cielo volava qualcosa di nero: un’aquila con due macchie chiare sotto le ali […]

1 2 26